STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Nichol e il mio anonimola mia ragazza 23enne arrapata e porcellinaSQUILLO DI LUSSO PER GIOCO- Bilancio di un annoamore disperatoUNA SBORRATA OCEANICALa mia verginitalivornoquel giorno in spiaggia
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

L'INCORROMPIBILE O QUASI
SONO UNA RAGAZZA DI 29 ANNI DI BELLA PRESENZA E CON LE IDEE MOLTO CHIARE. SONO FIDANZATA CON UN RAGAZZO DELLA MIA STESSA ETA CON IL PALLINO FISSO DEI TATUAGGI, INFATTI LUI NE E PIENO IN PRATICA SE NE FACEVA TATUARE 2 O 3 L'ANNO ED IO LO ACCOMPAGNAVO SEMPRE DAL SUO TATUATORE DI FIDUCIA CHE VOGLIO DARGLI UN NOME DI FANTASIA CHIAMIAMOLO MARCO. MARCO OLTRE AD ESSERE UN BRAVO TATUATORE ERA L'UOMO PIU FIGO E SEXY CHE IO ABBIA VISTO IN 29 ANNI MA PURTROPPO FELICEMENTE SPOSATO! MA TORNIAMO AL FATTO, A ME PIACIONO I TATUAGGI MA FINO A QUEL TEMPO NON AVEVO AVUTO L'ISPIRAZIONE GIUSTA PER FARNE UNO. MA CONVINTA DAL MIO RAGAZZO E DALLA BRAVURA DI MARCO DECISI DI FARNE UNO. LA MIA DECISIONE CADDE NEL FARMI TATUARE UN PICCOLA FARFALLA VICINO ALLA CAVIGLIA. ERA ESTATE E MI RECAI ALL'APPUNTAMENTO IN MAGLIETTA, GONNA A JEANS ED INFRADITO ANDAI DA SOLA PERCHE QUELLA MATTINA IL MIO RAGAZZO LAVORAVA, APPENA ARRIVATA ASPETTAI 20 MINUTI E TOCCO A ME MI ACCOMODAI NELLA STANZA DOVE LUI TATUA, LUI CHIUSE LA PORTA E MI FECE ACCOMODARE SUL LETTINO. LUI INIZIO A PARLARMI DEL MIO RAGAZZO E DEL PIU E DEL MENO MA IO AVEVO LA TESTA SEMPRE AD UNA PARTE OSSIA NEL SUO CAZZO, IN PRATICA SOLO A GUARDARLO MI BAGNAVO TUTTA AVEVO UNA VOGLIA MATTA DI SESSO, MA COMUNQUE PROCEDEMMO NEL LAVORO DOPO AVERMI PROVATO IL CALCO DEL MIO DISEGNO A AVUTA LA MIA CONFERMA INIZIO A PREPARARE IL TUTTO ED A TATUARE. IO ERO SEDUTA SUL LETTINO CON IL PIEDE SU UN PICCOLO SGABELLO E LUI DIFRONTE A ME LAVORAVA SULLA MIA CAVIGLIA. IN QUEL MOMENTO ANCHE PER SUPERARE QUEL POCO DOLORE CHE SENTIVO MI VENNE UN BELLA IDEA MAIALA, INIZIAI AD ALLARGARE L'ALTRA GAMBA E QUINDI A BUTTARGLI SOTTO GLI OCCHI LA MIA FIGA. SINCERAMENTE IO SONO UN PO ESIBIZIONISTA MI PIACE VESTIRMI SEXY E SENTIRMI OSSERVATA CON DESIDERIO, INFATTI ANCHE SPENSIERATAMENTE QUELLA MATTINA AVEVO INDOSSATO UNA MINI CHA PERO SI STAVA RIVELANDO MOLTO UTILE PER QUEL MIO GIOGHINO ANCHE SE INDOSSAVO UN PICCOLO PERIZOMA LA MIA FIGA RIMANEVA UGUALMENTE COPERTA, PERO ERA UN BEL VEDERE IMMAGGINO MA LUI APPENA SBIRCIAVA NIENTE DI PIU E ANDAVA SOTTO COL TATUAGGIO. IN NEANCHE MEZZORA FU TUTTO FINITO IO RIMASI DELUSA MA LA PRESI COME UNA SFIDA! CAZZO NON PER ESSERE PRESUNTUOSA MA SONO UNA BELLA RAGAZZA LA GENTE MI SBAVA DIETRO! E MI MISI IN TESTA DI FARMI SCOPARE DA MARCO. COSI PRIMA DI ANDARMENE PRESI APPUNTAMENTO PER UN ALTRO TATUAGGIO E MI CONFERMO PER LA PROSSIMA SETTIMANA. ATTENZIONE MICA MI STO A FARE UN ALTRO TATUAGGIO SOLO PER FARMI SCOPARE AVEVO L'INTENZIONE DI FARMI UN PAIO DI TATUAGGI GIA DA PRIMA. ARRIVO IL GIORNO DEL SECONDO APPUNTAMENTO E QUEL GIORNO MI ACCOMPAGNO IL MIO RAGAZZO, NON ERA UN PROBLEMA PERCHE NOI ERAVAMO UNA COPPIA MOLTO APERTA LUI SAPEVA CHE A ME PIACEVA MARCO MA LA SUA UNICA RISPOSTA FU "CON MARCO SI PUO PARLARE DI TUTTO TRANNE DI DONNE! LUI E INNAMORATISSIMO E FEDELISSIMO A SUA MOGLIE! QUINDI SCORDATELO!" MA IO NON VOLEVO SCORDARMELO. AL SOLITO APPENA ARRIVAMMO CIRCA 10 MINUTI E TOCCO A ME MA IL MIO RAGAZZO SALUTO MARCO E SE NE ANDO A SBRIGARE DELLE COSE LI VICINO, QUINDI IO RIMASI NUOVAMENTE SOLA CON MARCO. QUESTA VOLTA IL TATUAGGIO ERA UNA FATA DA FARE NELLA SPALLA SINISTRA, COME AL SOLITO MARCO PREPARO TUTTO L'OCCORENTE E MI DISSE DI TOGLIERMI LA MAGLIETTA, QUELLA FU MUSICA PER LE MIE ORECCHIE! MI TOLSI LA MAGLIETTA E RIMASI A DORSO NUDO PERCHE NON AVEVO INDOSSATO IL REGGISENO EFFETTIVAMENTE IO D'ESTATE NON LO INDOSSO MAI MA QUEL GIORNO CI FU UN MOTIVO IN PIU! CERTO NON HO UN SENO GRANDISSIMO UNA 2DA ABBONDANTE BEN POPORZIONATA AL MIO FISICO. MA LUI COME AL SOLITO IMPASSIBILE! PRENSE IL CALCO DEL DISEGNO ASPETTO IL MIO STARBENE ED INIZIO A TATUARMI. ERO SEMPRE SEDUTA SUL LETTINO MA QUESTA VOLTA LUI LAVORAVA DIETRO DI ME, AVEVO INDOSSATO DEI MINI SHORT CON UN PERIZOMA A VITA ALTA CHE USCIVA SOPRA GLI SHORT MA LUI NULLA TATUAVA E BASTA AL MASSIMO MI PARLAVA DI LAVORO, E DI SUA MOGLIE!!! NIENTE! MI RICHIUSI NEL DOLORE CHE QUESTA VOLTA SENTIVO PER VIA DEL TATUAGGIO E DOPO UN ORETTA TUTTO FATTO, ARRIVO CONTEMPORANIAMENTE IL MIO RAGAZZO E ANDAMMO VIA. PASSARONO UNA QUINDICINA DI GIORNI E ISTIGATA DLA MIO TATUATISSIMO RAGAZZO FUI CONVINTA A FARMI IL TERZO TATUAGGIO ANCHE PERCHE SI DICE CHE I TATUAGGI NON SI TENGONO MAI A NUMERO PARI MA SEMPRE DISPARI. E COSI FATTO L'APPUNTAMENTO DI MATTINA PRESTO ALL 9 PERCHE MI DOVEVO FAR TATUARE UN TRIBALE MEDIO/GRANDE SULLA SCHIENA PER INTENDERCI BENE SULL'OSSO SACRO E RICHEDEVA QUALCHE ORA DI LAVORO. CAPITò NUOVAMENTE CHE IL MIO RAGAZZO ERA IMPEGNATO CON IL SUO LAVORO E QUINDI ANDAI DA SOLA, ORMAI RASSAGNATA CHE QUEL MARCO ERA UN "SANTO" MA MI VOLLI GIOCARE L'ULTIMA CARTA, DECISI DI INDOSSARE UN CAPO DI ABBIGLIAMENTO COMPLICATO PER IL TATUAGGIO INSOMMA CERCAI QUALCOSA NELL'ARMADIO CHE MI DOVEVA FAR RIMANERE NUDA! INFATTI TIRAI FUORI UN CAMICIONE A JEANS LUNGO E SMANICATO CON TUTTI I BOTTONI A CLIP SUL DAVANTI, OVVIAMENTE LO INDOSSAI SENZA REGGISENO MA PER NON ESSERE TROPPO VOLGARE MISI IL PERIZOMA MA NE MISI UNO "STRATEGGICO" A FILO SULLE CHIAPPE E SULLE LABBRA DELLA VAGINA E CON UN TRIANGOLINO TRASPARENTE SUL PUBE A VITA ALTISSIMA! ARRIVAI IN ANTICIPO E MARCO MI FECE ACCOMODARE SUBITO MI GUARDO E SI MISE A RIDERE, IMMAGGINO IL MOTIVO MA NON CI FURONO COMMENTI. PRESE IL MIO DISEGNO NEL CASSETTO E MI DISSE "SPOGLIATI CHE PROVIAMO IL CALCO" IO SBOTTONAI IL CAMICIONE LO TOLSI E RIMASI COL PERIZOMA LUI MI GUARDO E MI DISSE "CERTO CHE SEI UNA TIPA PRATICA" IO SORRISI E DISSI " CHE CE DI MALE IO NON MI VEGOGNO! ANZI TOLGO TUTTO? CREDO CHE IL PERIZOMA CI DARA FASTIDIO" LUI APETTO UN PAIO DI SECONDI E MI RISPOSE " NO! NON C'E BISOGNO LO SPOSTIAMO ALL'ESIGENZA" INFATI MI ABBASSO IL PERIZOMA LEGGERMENTE E MI PRESE IL CALCO ALLA MIA CONFERMA MI DISSE DI SDRAIARMI A PANGIA SOTTO SUL LETTINO. PREPARO IL TUTTO ED INIZIO IL LAVORO MA DOPO DUE MINUTI MI DISSE "SAI HAI RAGIONE TU STO PERIZOMA DA FASTIDIO SE VUOI PUOI TOGLIERTELO" IO CAPI CHE LUI STAVA INCOMINCIANDO A SCIOGLERSI E A PRENDERCI GUSTO ED IO CONTINUAI A FARE LA GATTA MORTA DICENDOGLI "MARCO TOGLIMELO TU CHE TI VIENE MEGLIO" E COSI LUI MI SFILO IL PERIZOMA IO LO AIUTAI ALZANTO IL CULO E SBATTENDOGLI IN FACCIA LE MIE GRAZIE! LUI CONTINUO IL LAVORO MA QUESTA VOLTA C'ERA QUALCOSA DI DIVERSO PERCHE MI TOCCAVA SPESSO LE CHIAPPE QUASI A PALPARMI, IO ABBINAI DOLORE E ECCITAZIONE MORALE DOPO UN PO LA MIA FIGHETTA INIZIO A BAGNARSI TANTO CHE INUMIDI IL LENZUOLINO DI CARTA SUL LETTINO. MI LASCIAI ANDARE DEL TUTTO ALLUNGANDO LA MIA MANO E DA SOTTO A TOCCARMI LA FIGA IN PRATICA INIZIAI A MESTURBARMI, MARCO POSO LA PISTOLA SI TOLSE I GUANTI E VENNE VERSO DI ME IO AL MOMENTO PENSAI CHE MI AVREBBE RIMPROVERATA, INVECE SI PIAZZO DAVANTI A ME SI SLACCIO IL CAMICE E SI ABBASSO PANTALONI E MUTANDE E SENZA DIRE NIENTE SI AVVICINO A ME DICENDOMI "E QUESTO CHE VUOI?!?" IO RISPOSI "SI" E RIMANENDO SEMPRE SDRAIATA A PANCIA SOTTO SUL LETTINO MI PORTAI PIU AVANTI CON LA TESTA IN MODO DA SPORGERE IN AVANTI FUORI DAL LETTO, MARCO MI PORSE IL SUO CAZZO ED IO INIZIAI A SPOMPINARLO, UN SAPORE MERAVIGLIOSO AVEVO LA FIGA CHE MI STAVA ANDANDO A FUOCO! MARCO ALL'IMPIEDI PRATICAMENTE INIZIO A SCOPARMI IN BOCCA MI ENTRAVA ED USCIVA IL SUO CAZZO DALLA BOCCA IN MODO FURIOSO. DOPO BREVE SI SPOSTO DIETRO DI ME E MI DISSE CON TONO DURO "METTITI A 90!" MI PRESE E MI SISTEMO A PECORINA, PRESE UN TUBBETTO DI VASELLINA CHE LUI USAVA PER I TATUAGGI ED INIZIO A SPALMARMI L'ANO E A FARMI UN ENERGETICO DITALINO NEL CULO. CAPI CHE VOLEVA INCULARMI, NON MI DISPIACEVA MA PRIMA LO AVREI VOLUTO IN FIGA, MA NIENTE DI FATTO INFATTI PUNTO IL SUO CAZZO NEL MIO NON VERGINE ANO E LO SPINSE DENTRO E CI ANDO GIU DI BRUTTO QUASI A FARMI MALE NON PER IL CALIBRO DEL CAZZO INFERIORE A QUELLO DEL MIO RAGAZZO MA PER LA FORZA CHE METTEVA NELLE SPINTE IO PER TAMPONARE IL DOLORE INIZIAI A TOCCARMI IL CLITORIDE MA NON RAGGIUNSI L'ORGASMO IN NESSUN MODO ANZI DOPO 10 MINUTI DI MARTELLAMENTO NEL MIO CULO MARCO SI SFILO IL CAZZO DAL MIO RETTO ORMAI DISTRUTTO E SI PORTO NUOVAMENTE DIFRONTE A ME, MI AFFERRO PER IL VISO MI PUNTO IL CAZZO IN BOCCA ED IO COME UNA SCEMA GLI APRI LA BOCCA E LUI INCOMINCIO NUOVAMENTE A SCOPARMI IN BOCCA MA DOPO UN PAIO DI MINUTI SBORRO MA MI MISE UNA MANO DIETRO LA NUCA PRESSANDOMI IL CAZZO IN GOLA QUASI A SOFFOCARMI E COSTRINGENDOMI A DEGLUTIRE TUTTO IL SUO SPERMA. QUANDO MI VIDE PAONAZZA TIRO FUORI IL CAZZO E SI RECO IN BAGNO. IO MI SENTIVO UN CESSO O MEGLIO UNA TRIONA! MA ALLA FINE ME LA ERO VOLUTA IO! QUANDO LUI RITORNO IO SENZA DIRE UNA PAROLA MI RECAI IN BAGNO MI RICOMPOSI E RITORNAI IN STANZA, GUARDAI MARCO E GLI DISSI " CONTINUIAMO COL TATUAGGIO?" LUI MI GUARDO E MI DISSE "ACCOMODATI" DOPO 2 ORE E MEZZO FUI FUORI, DA QUEL MOMENTO NON RIVIDI MAI PIU MARCO E QUELLO FU IL TERZO ED ULTIMO TATUAGGIO DOPO 3 MESI MI LASCIAI CON IL MIO RAGAZZO PER ALTRI MOTIVI E RICOMINCIAI LA MIA SOLITA VITA MA CON UN ESPERIENZA IN PIU! CERTO NON E PORCISSIMA COME STORIA MA ALMENO E VERA! CIAO.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 25): 6.2 Commenti (3)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10