STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Avventura in ufficioTutto cominciò cosìLa prima volta - La conoscenza (ovvero come ho scoperto di durare per 7 ore)Notte d' agostoIl socio di Sarala domestica...In ufficio di LeiElena
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

La pria volta anale...
Salve a tutti sono Kiki ho 23 anni e sono qui per raccontarvi la mia prima esperienza anale. Sono fidanata da 5 anni con D. mio coetaneo e parliamo spesso di sesso. Fermamente contrari allo scambio di coppia, io lo ero anche sul sesso anale, definendolo esperienza da puttane e buona solo per riempire i minuti di un film porno. Un pomeriggio ero su facebook e, come sempre, feci un test idiota dal titolo "quale esperienza sessuale non feresti fai" ( o qualcsa del genere) e usci come risultato " sesso anale". Ci cominciai a pensare chidedendomi quello che una donna potesse provare, se facesse male, e se è possibile arrivare ad un orgasmo da dietro... Quella sera si uscì noi due per i negozzi che facevano apertura straordinari e in macchina al ritorno verso casa mia gli dissi: "ma lo sai che ho fatto un test su FB e mi ha datto che non farei mai sesso anale" e lui: " ci voleva FB per dirlo...!" insomma ci si mise a ridere e a scherzare pensando al cosi detto "nocciolo" e che si fa in quei casi... Non so perchè ma sentivo qualcosa dentro... Un tepore che partiva dallo stomaco e arrivava al pube. Mi girai e gli chiesi: " ma te lo faresti sesso anale con me?". Vidi che strinse il volante più forte che le nocche si sbincarono e mi rispose: " si mi piacerebbe ma sei sempre stata categorica e quindi non ho voluto proportelo". Si rimse i silenzio per alcuni minuti gli dissi: " per me va bene provare...". Lui: "sicura?" io:"si".
Arrivammo a casa mia e ci mettemmo sul letto, ci cominciammo a baciare lentamente e profondamente menter ci spogliavamo a vicenda, rimasta solo con il perizzoma mi fece sdraiare di pancia e comincio ad accarezzarmi il mio gran sedere e a baciarlo. Mi disse:" sei sicura?" Annuii convinta con il cuore che martellava in gola...
Mi tolse il perizzoma mi fece mettere a pecora e mi spalancò le natiche... E con mia grande meraviglia cominciò a baciarli e leccarmi il mio buchino con devozione e passione mugulando di piacere, come fosse stata una piccola bocca. Io sentivo no male ma una sensazione strana all intermo della pancia... Mi scostai e voltandomi vidi il suo volto completamtente trasigurato mentre si leccava le labbra, sembrava un animale affamato. Senza dire nulla, capendoci solo con uno sguardo, gle lo leccai un po,duro in tiro, lasciandoci sopra la mia saliva. Mi rimisi in posizione e sentii che si posizionava aprendomi le gambe. " Ti prego amore dimmelo se ti faccio male ". Detto questo con una mano mi teneva aperta le chiappe ( o meglio una chiappa) e con l altra posiziono la cappella sul mio buchino e cominciò a spingere... Oddio che dolore no n non ce la faccio basta, brucia troppo pensai tra me, ma strinsi i denti e volli andare avanti.. Lui continuo a metterlo,mi teneva saldamente per i fianchi con un a forza sorprendente, che se anche avessi voluto non sarei riuscita a liberarmi... sentivo che si sforzava per non piantarmelo tutto dentro con un colpo secco... "Amore com' è? Io sto godendo è stretto e bellissimo..."disse con una voce impastata e contrita. Io non avevo il fiato per respirare figuriamoci per parlare... Il dolore però stava attenuandosi sostituito da un senso di pienezza e calore... Arrivati a circa 34 (detto da lui perche io sinceramente mi sembrava di averne dentro un kilomentro) starppai un urlo d dolore: "no no fermati basta oltre fa troppo male" era vero, pur non avendo un cazzo di 25 cm ( i suoi buon 18 cm)era come se avesse avuto una frusta di 2 metri, sentivo un dolore intollerabile oltre quel punto e un bruciore tremendo...lui era esasperato: " va bene ma almeno fatti scopare il culo da questa parte di cazzo". Non abbi la forza di negarlo perche perchè ero scioccata da quelle parole così dure e porche che mai mi aveva rivolto... Mi stava trattando come un animale e la cosa mi faceva eccitare tremendamente...
Comincio a fottermi dandomi colpi sempre piu forti. Era un dolore intenso quanto era intenso il senso di essere posseduta e ciò mi faceva godere. Non un godimento fisico, come puo essere la penetrazione vaginale.Un piacere puramente di testa, dalla consapevolezza che da quel momento ero sua totlmente. Lui stava continuando a pompare sempre di piu tenendomi con una mano per i fianchi e con l altra per la testa quando con un grido lo tiro fuori e mi venne sulla schiena... Il mio sedere pulsava e bruciava ma dentro mi era rimasta la meravigliosa sensazione di essere stata in qualche modo marchiata a vivo dal mio uomo... Le volte dopo andarono sempre meglio... Se volete ve le racconterò...

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 84): 6.61 Commenti (3)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10