STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
COME SI DIVENTA ZOCCOLADue Amiche inseparabili - Un sogno divenuto realtài miei guanti a casa tua....Mia cognata.La sorpresascambio di coppia a bordo piscinaI collant velati di mia suocera parte 3Serena 1
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Sega e ditalino
Scritta da: Lun20 (2)

Ho 34 anni e sono sposato.Mia moglie esce alle 7 per recarsi al lavoro mentre io faccio i turni.Da 2 anni el periodo estivo, mia moglie ha assunto una studentessa come"colf".È una ragazzina di 18 anni,piccola di statura,capelli lunghi e neri,occhi scuri,magra e con un seno che sotto la vestaglia appare piccolo.Una mattina mia moglie esce per andare al lavoro e dopo 1 ora arriva Alessia"la colf",la saluto e comincia nei suoi lavori.Alle 9 la saluto ed esco lasciandola sola.Dopo 10 minuti rientro per una dimenticanza e non vedo Alessia ma sento il rumore della lavatrice,vado verso il bagno e noto attraverso lo specchio la porta aperta ed Alessia che in una mano tiene le mie mutande e le annusa mentre l'altra mano se la strofina tra le gambe sopra la vestaglia.Questa scena mi eccita e continuo in silenzio a guardare.Decido a questo punto di entrare e sorprenderla.Estraggo il mio cazzo dai jens entro e le dico che il contenuto di ciò che cercava ce l'avevo io..Immaginatevi la faccia e le spiegazioni.Ad un certo punto mi confessa che lo ha fatto per curiosità visto che non ha mai avuto un uomo.Io cominciai a farmi una sega davanti a lei che terrorizzata ed imbarazzata non toglieva gli occhi dal membro.Nel momento che mi sentii vicino alla mia eruzione mi avvicinai a lei e gle lo misi in mano,lei piú che segarlo lo accarezzava.A questo punto andai sotto la vestaglia con la mano,scostai le mutandine già viscide e le penetrai la sua minuscola e vergine figa con il dito medio.Godeva gle lo si leggeva in viso,ansimava,e ad un certo punto,estasiata dal piacere strinse tra le mani la mia cappella diede 7/8 colpi violenti facendomi schizzare una sborra bianchissima e molto densa.Nel gran godere aumentai il ritmo del mio dito che colava dei suoi umori,facendola venire.Estrassi il mio dito dalla figa,lo annusai e lo leccai mentre lei con le dita giochicchiava con il mio denso sperma.La guardai e le dissi vuoi fare l'amore con me?,sarei felice di poterti sverginare.La sua risposta!!oggi pomeriggio perchè ti amo.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 92): 5.93 Commenti (2)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10