STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Incontro Inaspettato [3]...QUELLO CHE NON TI ASPETTILei troia e io cornuto contento/3SESSO A VOLONTA'Le prime trasgressioni di mia moglie AnnaMIA COGNATA - LA PRIMA SCOPATAche suocero....................l'e-mail porno 2
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

l'amante perfetto
Un saluto a tutti e un bacio a chi ha la pazienza di leggere questa mia quasi confessione.Io sono Rosa,e mi sto avvicinando ai 50 anni e sono sposata da 26 con Leo.Nessuno crede alla mia età,al massimo mi credono una quarantenne,e,a me, fa piacere.Ho sempre i capelli biondi e lunghi,e il corpo fa ancora invidia alle modelle.Nella mia vita ho avuto molti uomini,sia prima di sposarmi,sia dopo,con la complicità di mio marito,ma nessuno ha avuto rapporti con me a lungo.L'unica persona che posso considerare amante fisso,è mio nipote Pietro.E' di lui che oggi voglio scrivere, anche se fra di noi c'è una gran differenza di età,fino ad oggi è l'unico fra tutti gli uomini che mi hanno scopato,che lo fa con vero amore, e non solo con la voglia di sesso.Fin da piccolo ha avuto un debole per me,tanto che si è preso anche tante sberle sia da me che da Leo.Purtroppo è nato con una grave malformazione al cuore,per cui nel corso degli anni,con diversi interventi, sono riusciti a salvarlo. Da un lato la natura è stata benevola,dato che lo ha fornito di un sesso notevole,sia come dimensioni e sia come eiaculazione abbondante.Come ha già scritto Leo in una precedente storia,Pietro abita con i suoi in Piemonte,e da quando era alle scuole medie, quando terminavano a giugno,Veniva da noi al mare,e nostra figlia andava a casa sua dagli zii.Per lui era una terapia voluta dai medici per la crescita, e noi lo accoglievamo volentieri.Non voleva andare al mare per via delle numerose cicatrici ,si vergognava,e così,mi stava vicino molto spesso.A 13 anni manifestava già molto interesse per me,ma non gli davo corda,a 14 mi chiedeva cose oscene,e allora sono iniziate le sberle,a 15 ha iniziato a fotografarmi spesso,ero la sua modella diceva,a 16 voleva fotografarmi nuda,ma al mio rifiuto,mi chiese almeno di farmi baciare sulla bocca.Alla fine lo accontentai,ma non più di due baci al giorno.Come ragazzo non è bello,ma mi lasciavo baciare per tenerlo calmo.Tutto questo avveniva sempre durante il mese di giugno e luglio. A 17 anni iniziò ad implorarmi di farmi fotografare nuda, e tanta fu la sua insistenza che pur di farlo smettere accettai.Mi fotografava in tante posizioni,e a volte, si spogliava pure lui ,ma gli dicevo di restare con le mutande.La sua eccitazione era evidente,il cazzo duro gli usciva dagli slip, e la cappella arrivava oltre l'ombelico ed era grosso come una bomboletta di lacca per capelli.Lui sperava di eccitarmi,non era affatto imbarazzato,mentre io,eccitata lo ero, ma non glielo facevo capire,era solo un ragazzo, e per di più mio nipote.Quella estate fu veramente tormentata da parte mia,riuscii a resistere ma mi chiedevo come sarebbe stata la prossima.Leo non sapeva niente di tutto questo, e mi ripromisi di non dirglielo.Arrivò l'estate seguente,e potete immaginare quello che successe:il primo giorno che Pietro arrivò,appena restammo soli,mi baciò con un trasporto incredibile,la sua lingua esplorò tutta la bocca fino in gola,io non capivo più niente,le sue mani mi accarezzavano tutta,mi ritrovai nuda sul divano con Pietro anche lui nudo che si metteva un profilattico,mi fece allargare le gambe,ed io come un automa,lasciai puntare il cazzo contro la fica e lo lasciai penetrare a fondo.Le cosce mi tremavano dal piacere di sentire quel cazzo enorme dentro di me e in quel momento capii ,che era l'inizio di una relazione molto lunga.Pietro mi scopava con molto ardore,i colpi erano forti,e la cappella toccava l'utero in continuazione."Ti piace zia?sei meravigliosa, ti voglio tutta per me e voglio farti fare un figlio,voglio vederti col pancione per colpa mia""non correre così tanto",risposi io,"ricorda che sono sposata con tuo zio,quindi non pensarci nemmeno".In seguito volli misurare il suo cazzo, ed era lungo la bellezza di 27 cm x 23 di circonferenza.I giorni seguenti scopammo sempre col profilattico,ma lo stronzo, durante una lunga chiavata,velocemente tirò fuori il cazzo , tolse il condom e lo ripiantò nella fica nonostante le mie proteste(ero nel periodo fertile)mi schizzò nel ventre una gran quantità di sborra che ne sentii il calore,e mi provocò un intenso orgasmo che mi fece urlare.Dovevo correre ai ripari:la sera mi feci sborrare in fica da Leo,almeno in caso di gravidanza sarebbe stato lui il colpevole.Il caso vuole che mio marito aveva scoperto tutto. ma per amor mio .non disse nulla.I giorni seguenti scopai con Pietro alla grande, senza preservativo ,e lui con grande piacere mi sborrava dentro.Naturalmente restai in cinta,ma durante la prima visita di controllo,arrivò la mazzata:un grosso fibroma ostacolava la gravidanza,per cui fui operata con l'asportazione dell'utero. Pietro non seppe nulla di questo,solo dopo qualche anno ,gli dissi la verità.Adesso,dopo 7 anni,dalla prima scopata,Pietro viene tutti i mesi per tre giorni,da me,ora ha 25 anni e l'unica donna che ama sono sempre io,ho molto affetto per lui,ma il suo cazzo mi fa sempre godere, Leo è al corrente, ed è un vero amore anche lui, che mi lascia sbattere e sborrare dentro dal nipote, il vero amante perfetto .Un bacio a tutti Rosy

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 9): 6.56 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10