STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
il mio culo e la guardia di finanzaScopata davanti ai miei occhiL’olandesina in vacanzaLA.PRIMA.VOLTA.NON.SI.SCORDA.MAIuna bionda e 10 cazziil mio essere ingordaincesto in famiglia 4al cinema con mia suocera
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

la nipote acquisita di mia moglie
ASSUNTA E' IL NOME DELLA NIPOTE ACQUISITA DI MIA MOGLIE, OVVERO LA MOGLIE DEL FIGLIO DEL FRATELLO DI MIA MOGLIE.
ME NE SONO INVAGHITO DAL PRIMO GIORNO CHE LA VIDI, AVEVA ALL'EPOCA 16 ANNI, ED ERA FIDANZATA CON IL NIPOTE DI MIA MOGLIE, DI STATURA BASSA, BIONDINA UNA 3à DI SENO MA UN CULO DA FAVOLA ED UN VISO SPLENDIDO.
POI SI SONO SPOSATI HANNO AVUTO UN BEL FIGLIO ED IO ERO SEMPRE PIU' OSSESSIONATO DAL DESIDERIO CHE PRIMA O POI LEI DOVEVA ESSERE MIA.
ADESSO A 26 ANNI MANTIENE SEMPRE UN BEL FISICHETTO ED IL SUO CULO E' SEMPRE OGGETTO DEL MIO DESIDERIO DEVO SCOPARMELA PRIMA O POI.
OGNI VOLTA CHE LA VEDO MI ECCITO SEMPRE, E SENZA FARMENE ACCORGERE AMMIRO SEMPRE I SUOI SENI ED IL SUO CULO, ANCHE L'ULTIMA VOLTA CHE E' VENUTA CON SUO MARITO A CASA NS PER DEGLI AUGURI, SEMPRE UNA CAMICETTA SCOLLATA ED I SUOI SENI SEMPRE IN MOSTRA, ED UN JEANS ADERENTE CHE NE' ESALTAVA IL SUO CULO....DEVI ESSERE MIA...
UN GIORNO HO DECISO DEVO ESSERE DA SOLO CON LEI CON LA SCUSA CHE DEVO DIRLE QUALCOSA DEVO ASSOLUTAMENTE ESSERE DA SOLO CON LEI..
LA CHIAMO AL TELEFONINO E LE DICO CHE DEVO DIRGLI QUALCOSA, LE DICO CHE E' UNA COSA CHE LA RIGUARDA E QUINDI NON DEVE DIRE NIENTE AL MARITO E FISSIAMO UN APPUNTAMENTO..
ARRIVA IL FATIDICO GIORNO LA RICHIAMO E LE DICO DI VENIRE DA ME, GLI DICO CHE PER NON FARCI VEDERE CHE HO PRESO UNA STANZA IN HOTEL AL VIRGINIA PALACE E LE DICO IL NUMERO DELLA STANZA, LEI E' UN PO' TITUBANTE AL MOMENTO MA POI ACCETTA DI VENIRE ALL'ORA STABILITA.
IO LA STO' ASPETTANDO CON ANSIA IN STANZA E PENSO GIA' AL DA FARSI, QUANDO SENTO BUSSARE ALLA PORTA,APRO ED E' LEI,ENTRA CHIUDO LA PORTA E LA INVINTO A SEDERSI SUL LETTO DOPO AVERLE FATTO TOGLIERE IL CAPPOTTINO CON LA SCUSA CHE HO ACCESO L'ARIA CONDIZIONATA.
SI ACCOMODA SUL LETTO ED IO MI SIEDO VICINO A LEI, POI LEI MICHIEDE CHE COSA DI IMPORTANTE LE DEVO DIRE VISTO CHE ADDIRITTURA L'HO FATTA VENIRE IN HOTEL.
IO NON SO' COSA DIRE PRENDO TEMPO ED MI AVVICINO ANCORA DI PIU' A LEI, CHE NON SI MUOVE DALLA SUA POSIZIONE, POI INIZIO A FARFUGLIARE QUALCHE PAROLA E LE ACCAREZZO UNA COSCIA E LE APPOGGIO UNA MANO DIETR LA SCHIENA E LEI MI DICE MA CHE STO' FACENDO, CHE NON POSSO ACCAREZZARLA E CHE NON DEVO, COSI' CON UNA MANO VADO DENTRO LO SCOLLO DELLA SUA CAMICETTA APERTA ELE ACCAREZZO I SENI LEI SI SCOSTA E SI ALZA DAL LETTO E VA' VERSO LA FINESTRA SI FERMA LI' DAVANTI DANDOMI LA SHIENA, IO MI AVVICINO E CON LE MANI LE CINGO LA SUA VITA LE BACIO IL COLLO E LEI SI ARRABBIA.
POI INIZIO A CONFESSARGLI CHE LA DESIDERO DAL PRIMO GIORNO CHE L'HO VISTA CHE LEI MI E' SEMPRE PIACIUTA CHE E' BELLISSIMA.
LA STRINGO A ME LEI VUOLE ANDARSENE LA STRINGO ANCORA ED AVVICINO LE MIE LABBRA ALLE SUE PER BACIARLA IN BOCCA, LEI NON VUOLE MA IO INSISTO E LE FACCIO APRIRE LA BOCCA COSI' LE NS LINGUE INIZIANO AD INTRECCIARSI IN UN GRAN BEL BACIO, LEI INIZIA COSI' COME DIRE A SCONGELARSI.
UN BACIO LUNGO COSI' NON ME LO RICORDO LE MIE MANI LA FRUGONO DAPERTUTTO ANCHE LE SUE MANI INIZIANO A TOCCARMI ED IO LA INIZIO A SPOGLIARE , LE TOLGO LA CAMICETTA LEI MI SFILA IL MAGLIONCINO ED INIZIA A SBOTTONARMI I JEANS, COSI' IO INIO A SBOTTONARLE I SUOI, ANDIAMO SUL LETTO SEMPRE BACIANDOLA E LE TOLGO LE SCARPE PER FAVORIRE LO SCORRIMENTO DI TOGLIERLE I JEANS COSI' FA ANCHE LEI SFILANDOMI ANCHE LE MUTANDE.
INIZIA CON UNA MANO AD IMPUGNARMI IL MIO CAZZO, CHE SENSAZIONE SPLENDIDA LE SUE MANI SUL MIO CAZZO, LE SFILO IL REGGISENO ED INIZIO IL LAVORO DI LINGUA SORA I SUOI CAPEZZOLI, CHE SUCCHIATE...
POI LE SFILO IL ,PERIZOMA E CHE VISIONE LA SUA FIGA COMPLETAMENTE RASATA, E CHE SPLENDIDO IL SUO CULO.
LA FACCIO ABBASSARE E LE INFILO IL MIO CAZZO IN BOCCA CHE LAVORO DI LINGUA, NON CREDEVO CHE CI SAPESSE FARE DAVVERO LA RAGAZZA, CHE GODURIA FOTTERLA IN BOCCA.
POI LE DICO CHE LE VOGLIO BACIARE LA SUA FIGA, COSI' INIZIAMO UN BEL 69 E LE INFILO LA MIA LINGUA NELLA SUA FIGA CHE LA APRO PER BENE ED INIZIO A LECARLA A DOVERE, LEI INIZIA A CONTORCERSI PER IL GODIMENTO CHE LE STO' PROVOCANDO PER IL MIO LAVORO DI LINGUA E DITO IN FIGA.
POI LA INVITO SOPRA DI ME PER SCOPARMELA A SMORZACANDELA VISTO CHE SIA IL MIO CAZZO E SIA LA SUA FIGA SON BEN LUBRIFICATI, MI GIRA LE SPALLE ED INIZIA AD INFILARSI IL MIO CAZZO IN FIGA, PRIMA SOLO LA CAPPELLA, MI ACCORGO CHE E' ANCORA STRETTA LA SUA FIGA(IO NON HO UN CAZZO ENORME SUI 18/20CM)POI SEMPRE PIU' DENTRO FINO ALLE PALLE LEI INIZIA A SALIRE E SCENDERE SUL CAZZO E GODE QUASI SUBITOINFATTI VEDO DEL SUO LIQUIDO SUL MIO CAZZO, E NE' PRENDO UN PO' CON LE DITA E LE LUBRIFICO IL BUCHETTO.
POI LA FACCIO METTERE A PECORINA E LE INFILO DI NUOVO IL CAZZO IN FIGA CHE SPETTACOLO LE PIACE DA MATTI ALLA RAGAZZA IL MIO CAZZO, LA INIZIO A SBATTERE SEMPRE CO PIU' FORZA E VIOLENTEMENTE...MA LA VISTA DEL SUO BUCHETTO MI ECCITA SEMPRE DI PIU'.
LE INSALIVO IL BUCHETTO LE SFILO IL CAZZO DALLA FIGA E LO AVVICINO AL SUO BUCO STRETTO, LEI MI DICE DI FARE PIANO CHE LI' E' DA MOLTO TEMPO CHE IL MARITO NON GLILO METTE PIU', ED IO ANCORA PIU' ARRAPATO LE AVVICINO LA CAPPELLA AL BUCHETTO ED INIZIO A SPINGERE PIANO PIANO...PIANO PIANO E LA CAPPELLA INIZIA A FARSI STRADA DENTRO IL SUO MAGNIFICO CULO.
PIANO PIANO MI FERMO PERCHE' LE FA' MALE MA POI LE DO' UN SOLO COLPO MOLTO VIOLENTO E TUTTO IL MIO CAZZO E' DENTRO IL SUO CULO LEI GRIDA GRIDA ED IO LA CONTINUO A FOTTERLA DENTRO IL CULO SEMPRE CON COLPI MOTO FORTI LA SCOPO COSI' PER UN 10 MINUTI INTERMINABILI E FANTASTICI POI LE SFILO IL CAZZO DAL CULO PER VEDERE COSA LE HO COMBINATO E VEDO IL SUO BUCO DEL CULO TUTTO APERTO E DILATATO COSI' LE INFILO IL CAZZO MA STAVOLTA NELLA FIGA E LA SBATTO A DOVERE PER UN 5 MINUTI FINO A QUANDO NON LE SBORRO DENTRO UNA QUANTITA' INDUSTRIALE DI TANTA SBORRA CALDA CHE SUBITO INIZIA A COLARLE DALLA FIGA ED ASCENDERE LUNGO LE SUE MAGNIFICHE COSCIE.
CHE SCOPATA RAGAZZI ERA DA 10 ANNI CHE VOLEVO FOTTERLA E FINALMENTE CI SONO RIUSCITO.
ASSUNTA SI RECA IN BAGNO A PULIRSI DELLA SBORRA CHE HA DENTRO LA FIGA E LUNGO LE COSCIE, POI RITORNA IN STANZA, IO SONO DISTESO SUL LETTO A TOCCARMI IL CAZZO, ED APRE IL FRIGOBAR PER DISSETARSI E MI DICE CHE LE E' PIACIUTO GLI HO ROTTO IL CULO CHE ADESSO LE ENTRANO 3 DELLE SUE DITA DENTRO E CHE NON DEVE FARSENE ACCORGERE DAL MARITO CHE HA UN CULO COSI' APERTO, ED INIZIA AD INDOSSARE IL REGGISENO DANDOMI LE SPALLE, POI SI PIEGA IN AVANTI ABBASSANDOSI, QUASI A PECORINA, PER INDOSSARE GLI SLIP, IO, ALLA VISTA DEL SUO BUCO DEL CULO ANCORA BELLO APERTO, MI AVVICINO A LEI DA DIETRO IL MIO CAZZO E' BELLO DURO E GLIELO REINFILO NEL SUO CULO E LA SCOPO DI NUOVO IL CULO PER UN BEL PO' E LE SBORRO DENTRO IL CULO.
POI CI LAVIAMO ENTRAMBI SOTTO LA DOCCIA CON LA PROMESSA CHE QUESTA E' LA PRIMA E L'ULTIMA VOLTA E CHE NON DOBBIAMO PIU' FARLO....MA NON E' ANDATA COSI' CI VEDIAMO ANCORA SCPIAMO ANCORA SEMPRE ALL'INSAPUTA DI TUTTI E L'HO MESSA INCINTA IL MARITO CREDE CHE E' SUO FIGLI, MA IN REALTA' E MIO...E SCOPIAMO ANCORA....

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 183): 7.83 Commenti (0)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10